La vostra piccola impresa non ha ancora un sito web? Se è così, è arrivato il momento di fare un passo avanti e svilupparne uno adatto al vostro settore. I consumatori si aspettano di trovare le aziende e i brand on-line. Senza una presenza sul Web state perdendo una eccellente occasione di fare buona impressione e raggiungere nuovi clienti.

Avere un sito web ben progettato può essere un modo efficace per commercializzare un’impresa e competere con i grandi marchi del settore. La grande varietà di offerte disponibili, ha reso tutto molto più semplice . Che stiate creando il vostro primo sito web oppure ridisegnando un vecchio sito, noi vi proponiamo una guida passo passo per aiutarvi a progettare, gestire e promuovere un sito web professionale.

Stabilite l’obiettivo principale del sito web

Un sito web aziendale serve generalmente come uno spazio per fornire informazioni di carattere generale sulla vostra azienda o come piattaforma diretta per l’e-commerce. Se non avete intenzione di accettare pagamenti attraverso il sito web, lo sviluppo del sito sarà più facile. Invece se siete rivenditori o fornitori di un servizio e desiderate offrire ai vostri clienti la possibilità di pagare on-line, sarà necessario utilizzare un servizio esterno per ricevere i pagamenti.

Anche se avete un’azienda che opera nel settore dei servizi, è possibile includere un forte invito all’interazione sul sito web del vostro settore. Che si tratti di un form per le richieste di contatto o dell’iscrizione alla newsletter, lo scopo del vostro sito web è quello di raggiungere quanti più clienti possibile e la corretta definizione dei suoi elementi dovrebbe essere stabilita sin dall’inizio.

Pensate all’esperienza utente, in che modo un visitatore consulta il vostro visto web? Qualunque sia lo scopo fondamentale del sito web, dovrebbe essere facilmente raggiungibile e accessibile ai suoi fruitori e offrire un’ottima navigabilità anche sui dispositivi mobile.

Decidete il nome del dominio

Il nome del dominio è una delle caratteristiche più importanti del vostro sito web. È l’URL che poi condividerete con i vostri clienti attuali e potenziali e dovrebbe essere qualcosa di facile da ricordare, per incentivare un eventuale ritorno sul sito. Cercate un nome del dominio che sia corto e senza abbreviazioni, sigle e numeri se possibile, per evitare eventuali confusioni.

Dovrete inoltre decidere il vostro dominio di primo livello, o TLD (top-level domain). Questo è il suffisso, o l’ultima parte del vostro nome di dominio. Poiché molti domini che terminano in .com o .it sono già occupati, potete prendere in considerazione un TLD diverso come .net .eu o .biz.

Inoltre, da qualche tempo sono registrabili nuove estensioni, tra le più interessanti citiamo .APP, .ART, .BAND, .BLOG, .CASA, .CLOUD, .DESIGN, .EAT, .FOOD, .HOTEL, .NEWS, .ONLINE, .PIZZA, .RESTAURANT, .ROMA, .SPORT, .STUDIO, .SRL

Una volta scelto il nome di dominio, è necessario confermarne la disponibilità e acquistarlo attraverso un registrar di domini come Serverplan, Register, Aruba, GoDaddy o Wix. Non dimenticatevi di controllare i diritti d’autore per essere sicuri che non stiate violando il nome del dominio protetto di qualcun altro.

Scegliete un servizio di web hosting

Ogni sito ha bisogno di un “host”, un server in cui tutti i suoi dati vengano conservati e resi accessibili per il pubblico in ogni momento. Come piccola media impresa, possedere un proprio server dedicato è una spesa troppo grande e spesso inutile, quindi è necessario selezionare un host esterno.

A seconda del budget, avrete a disposizione diverse soluzioni. Un web host condiviso, l’opzione meno costosa, significa che potrete condividere un server con altri siti. Gli host dedicati hanno costi significativamente più alti, ma se avete un server dedicato solo al vostro sito web non dovrete “competere” con altri siti che potrebbero abbassare la velocità del sito.

Quando scegliete il servizio di hosting, non dovete prendere in considerazione solo i costi, ma dovete considerare anche la sede e l’affidabilità dei server. Dovreste informarvi sull’efficienza dei servizi offerti, sul servizio di assistenza tecnica e verificare la velocità.

Con la crescita del sito web, potrebbe diventare necessario aggiornare il servizio di hosting, o anche lavorare con più fornitori per gestire il traffico e le operazioni sul sito web. Tenere sotto controllo le prestazioni del sito e l’esperienza utente sono fondamentali per poter determinare le esigenze di hosting.

Create le pagine interne

Un buon sito web è costituito da più pagine. È consigliabile creare pagine dedicate a diversi aspetti e servizi della vostra attività, come ad esempio un catalogo dettagliato dei vostri prodotti o servizi, o una sezione blog per gli aggiornamenti ecc. La pagina di contatto, che sarà il collegamento diretto dei clienti con la vostra attività, è una delle sezioni più importanti di un sito web, perciò assicuratevi di includere quante più informazioni possibile (numero di telefono, e-mail, indirizzo, ecc). È anche raccomandabile includere alcune informazioni sul team o il personale sulla pagina “About” o “Chi Siamo” per aiutare i clienti a collegare il vostro brand a nomi e volti reali.

Se la vostra azienda non ha un logo, rivolgetevi alla professionalità di un graphic designer, sarà indispensabile anche sui biglietti da visita e sui profili di social media. Questo aiuterà i vostri clienti a identificare la vostra azienda in modo rapido e facile sul Web.

Ecco alcuni suggerimenti che vi aiuteranno a creare pagine efficienti e ricche di contenuto per il vostro sito:

Mobile First: progettare un sito web dando priorità ai dispositivi mobile

Fino a poco tempo fa un progetto web iniziava sul desktop, e solo successivamente si studiava il modo per renderlo compatibile con gli smartphone. Il sorpasso nel numero di utenti che naviga attraverso i nuovi dispositivi è ormai una realtà. Le modalità di utilizzo di un sito web con uno smartphone è molto diverso da quello per il PC. Occorre pertanto studiare nuovi approcci di progettazione che tengano conto di questa rivoluzione. Il vostro sito web non è un foglio di carta formato A4!

Siate chiari su ciò che fa la vostra azienda

Spiegate ciò che fa la vostra azienda in modo chiaro e preciso. Gli utenti dovrebbero essere in grado di capire ciò che fate o offrite in pochi secondi visitando solo la vostra home page. Poche pagine ben scritte sono più efficaci di tante pagine scritte male.

Create efficaci inviti all’azione

I pulsanti Call-to-action tendono a rendere meglio se collocati dove i visitatori trovano anche le informazioni di cui hanno bisogno. Invece di mettere i pulsanti call to action in tutto il sito, su ogni landing page e post sul blog, adottate un approccio più strategico e posizionate il tasto nel punto in cui il visitatore dovrebbe essere pronto a prendere una decisione. Ad esempio, se avete una pagina che descrive i vostri prodotti o servizi, dovreste inserire immediatamente dopo un pulsante “compra” o un modulo di richiesta preventivo.

Migliorate la velocità del sito

Ottimizzate il vostro sito affinché sia veloce. Se utilizzate un sistema di gestione dei contenuti (CMS), installare i plugin giusti per memorizzare parti del sito nella cache, farà sì che i visitatori non debbano scaricare nulla più di una volta. Per gli utenti di WordPress, consigliamo il plugin W3 Total Cache che può comprimere i file e consentire ai visitatori di navigare il sito in modo più rapido. Se non siete particolarmente esperti di tecnologia, alcuni degli aspetti tecnici possono curati da uno sviluppatore web specializzato.

Evitate gli archivi fotografici.

Gli archivi fotografici sono il modo più rapido per trasformare un grande sito in un sito mediocre. Se siete alla ricerca di foto da inserire nella pagina web, meglio usare foto del team o dell’ufficio.

Configurate un sistema di pagamento (se applicabile)

Anche se questo passaggio non si applica a tutti i siti web aziendali, per le aziende che vogliono offrire la possibilità di pagare on-line sarà necessario integrare i sistemi di pagamento elettronico nei loro siti web. Il modo più semplice per farlo è attraverso i software di e-commerce o processori di pagamento di terze parti. Alcuni host offrono un’opzione in-house per l’integrazione di e- commerce , ma non tutti lo fanno. Quindi, se dovete scegliere un sistema di pagamento da soli, fate delle ricerche. Noi consigliamo PayPal un sistema di pagamento sicuro e largamente diffuso.

Testate e pubblicate il vostro sito web

Prima di pubblicare il sito, assicuratevi che funzioni su tutti i principali browser, come Internet Explorer, Firefox, Safari e Chrome. Cliccate su ogni pagina e funzionalità su tutti i browser per garantire un’esperienza utente senza problemi. Questo richiederà del tempo, ma vi salverà da futuri reclami da parte degli utenti che non potranno accedere a determinate funzioni.

Assicuratevi che le pagine web siano responsive. Aprite il browser del vostro Smartphone e consultate il sito in ogni sua parte e domandatevi: Il testo è ben leggibile? Le voci di menu sono facilmente accessibili? Non soffermatevi sui ghirigori, pensate agli utenti, alle informazioni essenziali e mirate: insomma preoccupatevi più dell’aspetto funzionale che della parte grafica.

Un’altra caratteristica importante da incorporare nel vostro sito web fin dall’inizio è un programma di analisi e reporting per il sito come Google Analitycs. Impostando il monitoraggio prima del lancio del sito, è possibile prevedere eventuali problemi e coordinare una configurazione adeguata. Una volta che il sito sarà lanciato, è possibile monitorare le prestazioni pagina per pagina e determinare le ragioni di successo e insuccesso di ogni pagina.

Potete vedere quale delle campagne di marketing stanno portando il maggior numero di conversioni ed esaminare eventuali metriche quali città, browser ecc. per far luce su come il pubblico interagisca con il vostro sito. Se sceglierete di implementare questa funzione dopo la pubblicazione del sito, vi perderete dati importanti e non avrete modo di vedere quali elementi del sito hanno riscosso successo fin dall’inizio e quali no.

Pubblicizzate il vostro sito web sui motori di ricerca e i social media

Se la vostra azienda non ha un profilo su Facebook, Twitter e LinkedIn, createlo ora e includete collegamenti alla home page del vostro sito web. Questo è il modo migliore per aumentare la vostra visibilità e mantenere informati clienti attuali e potenziali su ciò che sta succedendo con la vostra azienda. Ogni volta che aggiornate il sito web, mettete un post sui vostri social media ma equilibrate tutto ciò anche con post genuini, non commerciali.

La segnalazione del vostro sito web ai motori di ricerca aiuterà i potenziali contatti diretti con la vostra pagina, come la realizzazione di una strategia di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Definire tag title e meta-descrizioni che sono rilevanti per la vostra azienda e il vostro settore vi aiuterà a posizionarvi correttamente nei motori di ricerca per i prodotti o servizi che state offrendo.

Creare parole chiave pertinenti sul vostro sito web fin dalle prime frasi presenti sul sito, e riservare particolare attenzione alla Ottimizzazione SEO, vi aiuterà a generare traffico sin dalla fase iniziale.

Dedicate particolare attenzione alla manutenzione del vostro sito web

Rimanere aggiornati è altrettanto importante quanto essere sul Web, aggiornate il sito web frequentemente con post di attualità riguardanti il vostro settore, nuovi prodotti, offerte e notizie aziendali, in tal modo gli utenti saranno motivati a tornare sul sito. Dovete anche testare il sito periodicamente e assicurarvi che stia utilizzando le ultime versioni del CMS per evitare vulnerabilità sul fronte della sicurezza . Se non avete tempo di fare da soli, delegate il compito ad un dipendente di fiducia o affidatevi ad una agenzia web.

Sviluppare un sito web aziendale è un investimento di basso costo che vi aiuterà ad aumentare la credibilità e a raggiungere una clientela molto più ampia di quella che potreste raggiungere attraverso tecniche di marketing tradizionali. Finché manterrete il vostro sito web aggiornato con contenuti nuovi e pertinenti e sarete veloci nell’affrontare questioni tecniche, non dovrete mai preoccuparvi di “non esistere” per i vostri clienti attuali e futuri.

Traduzione e adattamento: http://www.businessnewsdaily.com/4661-starting-a-business-website.html

 

Pin It on Pinterest