La On-page SEO è uno degli strumenti più importanti che potete utilizzare, non solo per migliorare il posizionamento del sito sui motori di ricerca, ma anche per creare campagne di Internet marketing di successo.

Ogni campagna SEO dovrebbe avere in focus il vostro sito web, e se questo non è adeguatamente ottimizzato sia per i motori di ricerca che per gli utenti, le vostre possibilità di successo saranno ridotte al minimo.

Prima di entrare nei dettagli su quali tecniche SEO utilizzare per migliorare il posizionamento del sito, facciamo chiarimento su alcuni termini base.

Cos’è l’ottimizzazione per i motori di ricerca?

Ottimizzazione per i motori di ricerca o SEO, è un termine che racchiude tutto ciò che dovete fare per migliorare il posizionamento del sito web nei vari motori di ricerca. Ciò include le impostazioni di configurazione che potete applicare al sito web (che è la on-page SEO) e le tecniche che potete utilizzare al di fuori dei confini del sito web (la off-page SEO).

Che cos’è la On-Page SEO?

La On-Page SEO è il processo di ottimizzazione di ogni singola pagina del sito in modo da posizionarla più in alto nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERPS). La On-Page SEO include sia la SEO tecnica (titoli, descrizioni, url ecc.) che il contenuto delle pagine web.

L’obiettivo finale della on-page SEO è parlare la “lingua dei motori di ricerca” e aiutare i crawler a comprendere il significato e il contesto delle pagine web.

Che cos’è la Off-Page SEO?

La off-page SEO riguarda la creazione di link e altri segnali che potete dare ai motori di ricerca per convincerli della qualità e dell’utilità del vostro sito web.

La on-page SEO è più importante della off-page SEO?

Per ottenere la massima visibilità sui motori di ricerca e aumentare l’interazione con gli utenti avete bisogno sia della off-page SEO che della on-page SEO. A nostro parere la on-page SEO è più importante (almeno per i nuovi siti web), e vi spieghiamo perché.

1) “Parla” la lingua dei motori di ricerca: ha più senso iniziare con la on-page SEO e creare strategie vincenti piuttosto, che cercare di convincere i motori di ricerca a migliorare il posizionamento con la off-page SEO.

I motori di ricerca sono programmi per computer (software) e comprendono una lingua particolare. Con la SEO e in particolare la on-page SEO, potete parlare la loro lingua, giacché il vostro obiettivo è quello di aiutarli a capire di cosa tratta il vostro sito web. In altre parole, più segnali darete ai motori di ricerca, maggiori saranno le possibilità di migliorare il posizionamento.

2) La on-page SEO riguarda anche gli utenti: non dimenticatevi mai che il vostro obiettivo principale è quello di rispondere alle esigenze degli utenti. La Off-Page SEO può portare traffico al sito ma se questo, non è configurato correttamente o non è facile da usare, i risultati saranno deludenti.

3) Molti siti web sbagliano: è incredibile ma è vero che la maggior parte dei siti web oggi non è ottimizzato per i motori di ricerca. Nonostante la pletora di informazioni sulla SEO, molti proprietari di siti web ritengono che non valga la pena provare la SEO e abbandonano prima di iniziare.

Per questi casi la on-page SEO ha molto da offrire sia in termini di usabilità che in termini di traffico.

4) La on-page SEO a volte è tutto ciò di cui avete bisogno: se state gestendo un sito web per una piccola azienda e avete bisogno di attirare clienti locali, allora la on-page SEO è tutto ciò su cui dovete concentrate i vostri sforzi.

5) La off-page SEO arriva dopo la on-page SEO: se volete iniziare a promuovere il vostro sito web dovete assicurarvi che sia ottimizzato per i motori di ricerca e gli utenti. Quindi, il primo passo è lavorare con la on-page SEO e poi passare alla off-page SEO.

5 tecniche on-page SEO che vi aiuteranno a migliorare il posizionamento del sito

1. Contenuti

Un sito web con contenuti di qualità ha buone possibilità di posizionarsi anche senza usare la SEO, un sito web con contenuti scarsi non sopravvive anche se usa diverse tecniche SEO, ma un sito web può posizionarsi meglio e più velocemente se utilizza tecniche SEO!

Quindi, cosa viene considerato come contenuto di qualità?

Contenuti originali (articoli, testo, immagini, video, presentazioni, infografiche, commenti, ecc.) – No copie o riscrittura di articoli esistenti.

Contenuti pubblicati per primi sul vostro sito web – Anche se è contenuto che avete creato voi, ma lo avete già pubblicato su un altro sito web, non è positivo per il sito.

Contenuti che includono anche testo – Provate ad aggiungere il testo per accompagnare i contenuti non testuali. Ad esempio, se pubblicate un video sul sito web, provate ad aggiungere anche una descrizione testuale. Se aggiungete immagini, cercate di descrivere a parole di cosa tratta l’immagine.

Contenuti utili – Non pubblicate contenuti solo per pubblicare qualcosa. Prima di premere “Pubblica”, assicuratevi che ciò che andrete a pubblicare aggiungerà valore al sito web.

Contenuti ben studiati – Gli utenti non vogliono leggere post preparati rapidamente e nemmeno i motori di ricerca. Se state scrivendo su un determinato argomento o rispondendo a una domanda, assicuratevi che ciò che scrivete sia giustificato e copra entrambi i lati di una storia.

Gli articoli lunghi hanno dimostrato di ottenere migliori risultati quando si tratta di posizionamento sui motori di ricerca.

Frequenza di pubblicazione – 2 elementi sono importanti quando si tratta della frequenza di pubblicazione. La prima è di avere contenuti nuovi sul sito web e la seconda pianificare una strategia di pubblicazione e attenersi ad essa.

2. Titoli, descrizioni e formattazione

Questa è SEO base ma anche molto importante per la on-page SEO. Quando i motori di ricerca stanno “leggendo” le vostre pagine web, tra altre cose, controllano il titolo della pagina, la descrizione e il contenuto (testo, video e immagini).

Lo fanno perché hanno bisogno di capire di cosa tratta la pagina e poi in base ad altri fattori (domain authority, concorrenza ecc.), posizionano la pagina (per varie parole chiave).

Titoli delle pagine – Ogni pagina deve avere un titolo unico che aiuterà sia i motori di ricerca che gli utenti a capire di cosa tratta la pagina. Una pagina con il titolo “Consigli on-page SEO ” è migliore di una pagina con il titolo “index.html”.

Descrizioni – La descrizione della pagina è ciò che l’utente vedrà nella pagina dei risultati del motore di ricerca. Deve essere descrittiva, contenere fino a 160 caratteri ed essere unica per ogni pagina. È la vostra opportunità di pubblicizzare la pagina e convincere gli utenti a fare click su un link e visitare il sito web piuttosto che selezionare un’altra opzione.

Formattazione – Una pagina deve essere formattata correttamente. Pensate a come un report che deve avere un’intestazione (h1) e sottotitoli (h2). Le parti importanti devono essere evidenziate in grassetto, in corsivo o sottolineate. Non scrivete semplicemente ma assicuratevi che il testo sia leggibile.

Oltre alle pratiche di formattazione, cercate anche di usare font di buone dimensioni (almeno 12px) e dividere il testo in piccoli paragrafi (max 4-5 righe).

Immagini – Le immagini sono importanti ai fini della presentazione, ma non dovrebbero aumentare il tempo di caricamento del sito web. Best practice per l’utilizzo delle immagini:

  • Usate immagini originali – Se utilizzate un’immagine presa dal web, ricordatevi di menzionare la fonte.
  • Ottimizzate la dimensione delle immagini – Più piccola è la dimensione (in byte) dell’immagine, meglio è.
  • Usate il tag ALT per descrivere l’immagine – Questo aiuta i motori di ricerca a capire di cosa tratta l’immagine.
  • Usate nomi di file descrittivi – Non nominate il file dell’immagine ‘image1.jpg’, ma cercate di usare nomi di file descrittivi, ad esempio “svilupp-sito-web.jpg”.
  • Utilizzate una rete di Content Delivery – Se avete molte immagini in una singola pagina, potete utilizzare un servizio CDN che renderà la pagina più veloce. In parole semplici, le immagini saranno ospitate e servite da un numero di server e questo accelera il processo di caricamento della pagina.

3. Struttura URL

La struttura delle URL è una parte importante della on-page SEO. Ogni volta che si parla di struttura delle URL, e preferibile dividere in 4 parti:

Permalink: un permalink è la URL univoca di ciascuna pagina. Una URL dovrebbero avere meno di 255 caratteri e usare i trattini per “separare” le diverse parti.

Ad esempio, una buona URL è: https://www.webdomus.net/sviluppo-siti-web-aziendali-responsivi/

Una URL non ottimizzata è:

https://www.webdomus.net/p?190

https://www.webdomus.net/sviluppositiwebaziendaliresponsivi

https://www.webdomus.net/123131/publish/data2/sviluppo-siti.html

Categorie: raggruppate le pagine in categorie per aiutare gli utenti e i motori di ricerca a trovare ciò che desiderano più velocemente. È come avere un magazzino con molti articoli non classificati rispetto a un magazzino con tutti gli articoli assegnati a una categoria dedicata.

Potete avere anche sottocategorie ma il consiglio è di non superare un certo livello. Ad esempio una buona struttura di categoria è:

WebDomus> Social Media> Facebook

e non

WebDomus > Social Media> Facebook> Suggerimenti

Breadcrumb: un breadcrumb è importante per tutte le pagine perché consente agli utenti di navigare nel sito web in modo strutturato, poiché sanno sempre dove si trovano e la posizione rispetto alla home page.

Sitemap: una delle opzioni del menu dovrebbe contenere la Sitemap utente.

4. Link interni

I link sono molto importanti per la SEO perché:

È come creare il vostro stesso web: se guardate questo tutorial di Google su come funziona la ricerca, vedrete che il primo passo di uno spider dei motori di ricerca è seguire i link che trova.

Quindi quando arrivano alla vostra pagina, se non avete altri link all’interno del testo, leggeranno la pagina e se ne andranno, ma se invece avete altri link che rimandano ad altre pagine del sito web gli spider li seguiranno.

È un modo per segnalare ai motori di ricerca le altre pagine: come spiegato sopra, quando i motori di ricerca trovano una pagina con un link, andranno a leggere anche quelle pagine, quindi potete usare questa tecnica per segnalare ai motori di ricerca le pagine del sito web che non hanno ancora scoperto.

È un modo per dire ai motori di ricerca quali sono le pagine più importanti: ogni sito web ha alcune pagine che sono più importanti di altre. I link interni sono uno dei modi per individuare le pagine più importanti inserendo più link interni.

È un modo per aumentare il tempo degli utenti trascorso sul sito: un utente che sta leggendo un articolo ha maggiori probabilità di fare click su un link per leggere di più su un determinato argomento e quindi aumentare cosi sia il di tempo passato sul sito Web sia il numero di pagine visitate.

Best practice per i link interni:

  • Non utilizzate le parole chiave solo per i link interni
  • Aggiungete link interni quando sono utili per gli utenti
  • Non inserite più di 15 link interni per pagina
  • Quando possibile, aggiungete link all’interno del testo presente nella pagina (non nel piè di pagina o nella barra laterale)

5. Velocità ed esperienza mobile

Ultimo ma non meno importante, 2 tecniche SEO che stanno diventando sempre più importanti sono la velocità e la facilità di utilizzo del sito dal mobile.

Velocità: Google sta investendo molto per rendere il web più veloce. In ogni I/O di Google, sempre si parla dell’importanza della velocità e del loro desiderio di includere i siti web più veloci nel proprio indice. Al fine di “forzare” i proprietari dei siti web a prendere in considerazione la velocità, la hanno ufficialmente aggiunta come uno dei fattori di ranking.

Quindi, sappiamo per certo che la velocità del sito web è importante quando si tratta di SEO e posizionamento.

Come webmaster, il vostro compito è di assicurarvi che il sito web carichi il più velocemente possibile i contenuti tenendo in considerazione i consigli di Google.

Mobile Friendliness: Quasi il 60% delle ricerche su Google proviene da dispositivi mobile. Ciò significa che se il vostro sito web non è mobile-friendly, state già perdendo la metà del traffico potenziale. Cosa dovreste fare?

Come primo passo, assicurarvi che il vostro sito web sia ottimizzato per i dispositivi mobile e come secondo passo considerare le accelerated mobile pages (AMP), che sono il nuovo modo di creare pagine super-veloci e friendly per dispositivi mobile.

On-page SEO checklist:

Se avete letto l’articolo fino a questo punto, i suggerimenti principali sono riepilogati nella checklist qui sotto:

Contenuti:

  • Il contenuto pubblicato sulla pagina è originale?
  • Il contenuto è stato pubblicato per la prima volta sul vostro sito web?
  • Il contenuto contiene abbastanza testo descrittivo?
  • Il contenuto è ben strutturato?

Titoli, descrizione e formattazione

  • I titoli sono unici per ogni pagina?
  • Le descrizioni sono uniche e contengono fino a 160 caratteri?
  • Il testo è strutturato correttamente usando H1, H2, grassetto, corsivo?
  • Il testo è diviso in piccoli paragrafi?
  • Il font è facile da leggere anche su schermi piccoli (tablet)?
  • La dimensione delle immagini sono ottimizzate?
  • Tutte le immagini hanno tag alt definiti?
  • Il nome file dell’immagine è descrittivo?

Struttura URL

  • I premanent link usano ‘-‘ come separatore?
  • Le pagine/i post del sito sono raggruppati in categorie?
  • C’è un breadcrumb su tutti i post/pagine?
  • Il sito ha una Sitemap utente?

Link interni

  • Le pagine hanno link interni?
  • C’è una sezione “Articoli correlati” alla fine di ogni pagina?
  • I link interni utilizzano ancor text con e senza parole chiave?

Velocità ed esperienza mobile

  • Il sito web ha un punteggio maggiore del 90% su Google PageSpeed Insights?
  • Il sito web è ottimizzato per i dispositivi mobile e supera il test di Google per i dispositivi mobile?

Per chi è nuovo nel settore o semplicemente non hanno il tempo necessario di occuparsi dell’ottimizzazione del sito web, potete sempre rivolgervi un’agenzia SEO specializzata in modo che faccia il lavoro per voi.

Date un’occhiata alle nostre soluzioni SEO, adatte a qualsiasi attività, personalizzate in base alle vostre esigenze e al vostro budget.

Pin It on Pinterest