In questo articolo abbiamo raccolto 10 consigli per aiutarvi a creare una campagna di e-mail marketing efficiente e per aiutarvi a migliorare il vostro database di contatti.

Cos’è l’e-mail marketing?

Prima di tutto, cerchiamo di definire il concetto che andremmo a discutere in questo articolo, che sarebbe l’e-mail marketing.

E-mail marketing è …

… tutto ciò che ha a che fare con l’usare la velocità e la comodità delle e-mail per inviare messaggi importanti, aggiornamenti, consigli e promozioni ai destinatari i quali hanno accettato di ricevere quella e-mail. Per sfortuna molti spammer tendono ad abusare dell’e-mail marketing e di conseguenza è più difficile raggiungere le persone figuriamoci poi di ricevere una loro risposta o azione. Dall’altra parte, i clienti ormai sono in grado di bloccare gli spam e chi si occupa di marketing è costretto ad essere ancora più creativo con le e-mail che invia ai clienti. Vediamo ora come la vostra impresa può creare una campagna efficiente di e-mail marketing in 10 semplici passi. Forse a causa dell’antipatia di tante persone verso gli spam, l’e-mail marketing non ha ricevuto l’attenzione meritata come le altre strategie di online marketing.

È molto più facile ricevere consigli in merito a SEO o link building, ma non sulle strategie di e-mail marketing.

Per aiutarvi a prendere vantaggio da una strategia di e-mail marketing efficiente abbiamo raccolto una lista con i primi 10 passi.

 

10 passi verso il successo

  1. Scegliere un e-mail marketing provider

Il miglior consiglio sarebbe informarsi, parlare e provare provider diversi e scegliere il più adatto. Però, probabilmente non siete preparati per questo e non avete il tempo o il budget necessario per fare queste prove.

Quindi, per facilitarvi un po’ il lavoro vi raccomandiamo di provare i seguenti provider:

  • AWeber
  • MailChimp
  • Constant Contact

 

2.Controllare il database attuale

Se avete provveduto allo sviluppo del sito web da un po’ di tempo, allora è molto probabile che abbiate già un database di contatti. Non fate l’errore di cancellare questi contatti. Invece, prendetevi un po’ di tempo per cancellare le informazioni datate e per migliorare l’informazione.

Ecco alcuni mezzi per sistemare e aggiornare il vostro database e verificare tutte le e-mail:

  • Data.com
  • D&B
  • StrikeIron

 

  1. Assicurarsi che le persone abbiano accettato di ricevere mail

Se cercate di inviare le vostre e-mail alle persone che non hanno accetto di riceverle, avrete più difficoltà a trovare un provider disposto ad accettare la vostra lista di e-mail e in fine sarà anche meno probabile che le persone leggano realmente quella e-mail.

I migliori destinatari sono le persone che hanno accettato di ricevere quella mail.

Ecco alcuni modi creativi per far sì che le persone accettino di ricevere le vostre mail:

  • Inserite l’opzione dell’iscrizione alla newsletter in ogni pagina importante del website
  • Aggiungete un link nella firma sulla mail per ricordare ai vostri clienti di visitare il sito
  • Aggiungete l’opzione dell’iscrizione nei sondaggi inviati ai clienti

 

  1. Organizzare i propri contatti

Uno degli elementi più trascurati dell’e-mail marketing è la segmentazione della lista dei contatti.

Se non riuscite a segmentare questi contatti in liste specifiche, di conseguenza si abbasserà il numero dei click e delle risposte alla vostra e-mail.

Potete segmentare il vostro database di contatti in base a :

  • Location
  • Industria
  • Interessi

 

  1. Individuare lo scopo della propria campagna

Non dovete essere una di quelle imprese che inviano e-mail come un miscuglio di novità sull’impresa, aggiornamenti vari e promozioni in un unico messaggio disordinato.

Cercate di spendere del tempo con il vostro team di marketing per individuare lo scopo di ogni singolo messaggio cosi potete adattare il design e il messaggio alla lista giusta.

Per aumentare la vostra creatività vi proponiamo alcuni obiettivi da prendere in considerazione:

  • Promovete un prodotto/servizio specifico per aumentare il numero degli acquisti da un cliente esistente
  • Generate traffico verso una nuova pagina o articolo del vostro website

 

  1. Design semplice

Come tante altre cose, anche il design più semplice è e più efficiente risulta essere. Lo stesso vale anche per il design.

Potete creare e-mail dal design semplice seguendo alcuni dei seguenti consigli:

  • Usate testi e immagini
  • Usate una Call-to-action come link e come pulsante
  • Usate elementi di design per concentrare l’attenzione dei clienti nella parte più importante del contenuto.

 

  1. Investire nel copywriting

Se c’è una cosa per la quale vale spendere tempo e budget, questo è un contenuto vincente per le vostre e-mail. Se il vostro punto forte non è la scrittura, allora dovete assumere un’altra persona con esperienza in copywriting. Se volete provare a scrivere voi stessi la copy, allora inscrivetevi alla newsletter di qualche famoso copywriter per imparare dai migliori.

 

  1. Attenzione all’oggetto dell’e-mail.

A parte il contenuto, un altro elemento importantissimo per una campagna e-mail di successo, è l’oggetto della e-mail. Se la frase usata non è interessante e attraente allora è molto probabile che la mail non venga letta dal destinatario.

Ecco alcuni consigli per scrivere un oggetto più accattivante:

  • Evitate parole spam come: garanzia, gratuito, chiama ora, urgente e ordinate ora
  • Che sia almeno di 50 caratteri (spazi inclusi)
  • Includete il nome dell’impresa
  • Fate in modo che sia memorizzabile, divertente, accattivante e/o fattibile

 

  1. Sistema di monitoraggio

Prima di inviare le mail è molto importante stabilire un sistema di monitoraggio delle stesse. Avere la possibilità di valutare l’efficienza di qualsiasi campagna inviata tramite e-mail è molto importante per massimizzare il ROI.

Ecco cosa dovete verificare tramite il sistema di monitoraggio:

  • Erogabilità (valutare il numero dei contatti che ricevono la vostra e-mail)
  • Lettura della e-mail (in numero delle persone che leggono la e-mail da voi inviata)
  • Click (il numero delle persone che cliccano i link/call to action da voi inseriti nella e-mail inviata)
  • Monetizzazione (il numero delle persone che diventano clienti visitando il vostro sito dopo aver letto la e-mail da voi inviata)

 

  1. Prove continue

Vi possiamo offrire tutti i consigli del mondo, ma i miglior risultati gli riceverete solo da quello che funziona realmente per la vostra impresa. L’unico modo per trovare la combinazione di design, copy ecc. che funzioni per voi è includendo il sistema di monitoraggio e provare differenti combinazioni.

Ecco alcuni degli elementi da provare e riprovare:

  • Oggetto dell’e-mail
  • Stile, tono e contesto del contenuto
  • Font, colori e formato
  • Opzioni Call to action

 

Far crescere il vostro business tramite l’e-mail marketing

Spesso molte imprese affermano che la gran parte delle visite al loro sito non termina con l’acquisto di un prodotto/servizio. Queste visite sono fatte da persone non convinte del tutto ad effettuare l’acquisto.

Quello che dovete fare e approfittare di una strategia di marketing di successo per condurre all’acquisto anche quelle persone non del tutto convinte.

Pin It on Pinterest